SPAZIO DEDICATO AGLI ANZIANI.

Telefon-Arti.

Il Voler-Essere-Così.

Per tenersi compagnia, per parlare con uno Psicologo, conversare piacevolmente in modo divertente e allegro, e per darsi una mano. La modalità è oraria, e di 30 minuti. C’è anche la ‘Settimana della Lettura’ per leggere, leggere, leggere.

Poster in Miniatura.

Poster 2013


Una Nuova Varietà di Libri.

A scelta i libri, con “Protagonisti gli Anziani” da leggere al Telefono:

“Il Vecchio e Il Mare” di Ernest Hemingway.

“Il Posto delle Fragole” di Ingmar Bergman.

“Pomodori Verdi Fritti al Caffè di Whistle Stop” di Fannie Flag.

” I Cercatori di Conchiglie” di Rosamunde Pilcher.

“Vecchi a Mezzanotte” di Chaim Potok.

“Il Pranzo di Babette” di Karen Blixen.

“Kafka sulla Spiaggia” di Haruki Murakami.

I libri <<tradotti in italiano>> di David Herbert Lawrance.

“I Viaggi di Gulliver” di Jonathan Swift.

“Love in the Western World” di Denis De Rougemont.

“Il Fiume e il Tempo” e “La Ragnatela e il Ragno” di Thomas Wolfe.

Letture condivise.

Per i bambini e le bambine ( nipoti ) con i nonni e le nonne, a casa:

“Pietro Pizza” e “Shrek!” di William Steig.

=

UMORISTICO .

FRATRIA. ( FRATELLANZA ).

Dicono che un fratello più grande vinse un prestigioso torneo sportivo. Il più giovane dei due rivolgendosi all’altro fece una battuta, una barzelletta: – Cosa farai più tardi?. Lui – Andrò a vedere i gatti che fanno wrestling!.

Dicono che….un fratello più giovane, bravo quello lì, si lamentò col fratello più grande, perchè non trovava più i suoi 8 euro. – Hai visto i miei 8 euro?. – E cosa te ne fai? – rise manco fosse una barzelletta. – Non ridere. Voglio anzi desidero sapere dove sono finiti perchè per me sono tanti. Il più giovane allora raccontò – Non so se li ha presi nostro fratello. – Sai com’è. E’ il solito viziato – disse il grande – occhio che diventi come lui….ma stasera ti toccherà uscire con la solita lei? – Che supervalutazione…!  Non dire fantasie, è che il mio spirito d’inventiva mi spinge, in questi giorni, a pensare alla pizza, mi piace con tutti i gusti che ci sono…..senza 8 euro, però diventa una missione impossibile. Soltanto per conferma, ma tu sei ricco?

==

Sempre il solito fratello dice all’altro. – Sai che la mia Lei gioca tutte le sere a casa con il cruciverba? – Che idea! replica il più giovane. – E’ simpatica eh? – commenta il più grande. – Mah no….che idea il crucivèrba!!!

Si dice che abbiano notato un gemello rivolgersi all’altro in malo modo. – E’ sempre la solita vecchia storia, ma ti sembra il caso di telefonare anche quando sei in canoa, nel mare? – Eh, che stavo provando la telefonia …mobile. Sull’isola, non c’era campo!

In un gruppo di fratelli, il più grande domanda alla più giovane: –
cara…. quando pensi al tuo uomo ideale, tu quali sentimenti provi? -sentimenti sensoriali o sentimenti di esperienza;
sentimenti somatici e vitali, sentimenti puramente psichici ( sentimenti dell’Io ), o sentimenti spirituali ( sentimenti della personalità )?
Lei perplessa – speriamo che sia cooperativo e competitivo, quando siamo a casa, non uno o l’altro, tu invece?
– Io non capisco, ma mi adatto.

In un gruppo di fratelli, il più grande domanda alla più giovane: – cara…. quando pensi al tuo uomo ideale, tu quali sentimenti provi? -sentimenti sensoriali o sentimenti di esperienza; sentimenti somatici e vitali, sentimenti puramente psichici ( sentimenti dell’Io ), o sentimenti spirituali ( sentimenti della personalità )?
Lei perplessa – speriamo che sia cooperativo e competitivo, quando siamo a casa, non uno o l’altro, tu invece?
– Io invece, anche se son laureato, non capisco, ma mi adatto.

Dicono che il fratello più grande scovò il fratello più giovane a riposare per due ore. – E’ mai possibile che ti comporti così? Non ti riconosco più! …- Perchè? – rispose il più giovane. – Beh. Una volta facevi 4 lavori per guadagnare con le tue forze e sei sempre stato favorevole al <<l’Etica dei Valori >>. Ora?…Sembri un perditempo. – Ma io ho smarrito l’orologio. – Non è verò, sei un incolto e spedisci quel curriculum, che a forza di poltrire non ti risponderà più alcuno. – Ma non ci guadagno niente a mandare un curriculum, io voglio farcela con le mie forze. Il più grande allora disse – Ma va…ma se non hai neanche la forza di aggiustare una tapparella e fai di tutto per tenerla giù per riposare. Io almeno un po’ di morale ce l’ho, e perditempo non sono, quest’anno non sono andato nemmeno a spiaggia e in vita mia non mi sono mai potuto permette neanche un pic-nic….tra l’altro l’altro giorno tra la pausa tra il primo, secondo, terzo, quarto lavoro ti hanno visto telefonare in canoa. – Grazie – disse il più giovane – ora sì che so dove ho smarrito l’orologio, mando un curriculum, perchè oggi se non ti impegni, la fortuna non gira, e ora lo sento, una volta recuperato l’orologio, la fortuna mi assisterà. Tieni ti dò un fiore di plastica e che la fortuna sia con te. – Ecco…..è così che si parla, con tutte le capacità che avevi fin da quando ti conosco, te l’ho sempre detto potevi fare molto di più. – E’ una questione di prospettiva, non adesso, che devo andare – disse il più giovane. – Il più grande sorrise e – ecco, e così che si parla, quando finisci la full-immersion, vai a comprare il latte per i gatti, che è l’unico modo per appagarli. Pensa che l’altro giorno li ho chiamati per nome e si sono girati, secondo me capiscono il loro nome, chissà perchè non si sperimenta questa cosa mah! – Ma dài, anche con me si girano se li chiamo per nome, e pensa che rispondono al nome che gli abbiamo dato Noi, manco fossi Darwin. L’unica cosa che non capiscono secondo me è l’accento – Ahhhhhhh! questo sì che è umorismo, altro che le battute sconcie – rise il fratello grande. – Che ci vuoi fare – rise il fratello giovane – Io con 4 lavori guadagno poco, ma guadagno, loro invece ci guadagnano. – I gatti sono astuti… sempre sulle spalle degli altri, non è più una novità. Ah, mi raccomando fammi avere quel paio di pantaloni da nostro fratello quelli che avevi usato e che poi ha usato lui, cosi’ glieli prendo a un euro per stavolta non voglio lo sconto, l’importante è che siano usati! – No. Quelli mai! Scordatelo, oggi hai poltrito…..ci manca solo più che vai a ballare e che svolazzi come le libellule!

Lo Zio dice alla sorella – come mai tra i tuoi… uno ha il crampo del violinista e una ha il crampo della scrittrice? Il cosidetto, nonchè famoso arc-de-circle?. – Non so – risponde lei – un anziano, per sentito dire, forse era Freud, ma non so, o forse è un semplice passaparola, diceva che almeno in parte, per le Lei, ha a che fare con l’idea del parto. Tu la pensi anche così? – Cos’è una battuta o l’hai letto sulla mia fronte? – Ora che mi fai pensare, caro vuoi anche tu delle uova con sotilette?

====

Umorismo a parte…..

Sembra che due fratelli, uno soprannominato ‘Boswell’, forse non è vero, si siano incontrati all’ingresso di un cinema, così come se non ci fosse nulla di casuale. Uno, quello giovane, vive a casa, l’altro quello grande, il Boswell è di ritorno dall’estero. Dicono, pur non essendo nè un pettegolezzo nè una diffamazione che si raccontarono quanto segue anche se oggi nessuno ci crede più. – Ho conosciuto una splendida Lei, vivace, sorridente, bella e brava e fà degli ottimi risotti al sugo…per ironia ha una dote da plutocrazia!  Sogno a occhi aperti….anche se non ha il domino del denaro. Il più giovane non era il più grande, l’altro sentendolo, cose da voyeurs, invece esclamò: – Sogni a occhi aperti? …cos’è una nuova varietà di pensiero? – Sì.Sì.Sì. Mi aiuti a pensare a me stesso, bene…- Eh. Sai com’è arrivo, dall’estero, ho una certa motilità, c’è sempre da imparare e crescere, tu invece fai di tutto per sembrare un idiota. come tanti. – Sarà una fisima, ma  manco fosse un errore che lei piaccia per questo; secondo me ‘Boswell’, piacerebbe anche a un don giovanni, a te poi che sei naturale…che libidine! – Hai ragione, volevo dire cretinismo. – Prima di entrare coi popcorn al film, non farti un film, mi fai uno schema postumo per avere una norma di comportamento che funzioni con Lei? Cioè una ‘misura razionale’ per esempio come quella dei bagni caldi che permettono di stimolare e purificare l’erotismo della pelle…quello sì che è terapeutico per fare l’amore sotto le maglie. – Una cosa tipo la canzone del destino?…Song of Destiny?…continuare a sognare eh? – Forza – così il giovane – ti offro il film se mi consigli un nuovo acquisto, è per un miglioramento spontaneo, come da tradizione. Non dico che sono innamorato, questa è la più bella malattia che c’è. Sì. Sì. Sì. Scaldami l’ambiente. Io son io! – Il solito tic, consiglio a gratis. Bene. Questa cosa qua è un po’ un tabù, io faccio così con le Lei brave, le dò tutta le libertà dei giorni attuali, giustamente, se vuole uscire, con chi vuole, se vuole condividere interessi intellettuali per crearsi nuove amicizie e ha anche il diritto di avere i suoi segreti, io invece agisco in questo senso, poi prova, non le dò il via al ballare con un altro lui, lì per me la relazione salta. – Che educatore del 2013, Boswell dixit. – Che pellicola c’è in sala? – Guarda che nella Square Dancing si balla anche in 3 ed è psicoterapeutica di gruppo. – Così il giovane – Comunque, grazie…io sono per i film tipo Tarzan, i comici. – Cosa? – Il Film comico…senti facciamo così, prima il film e poi andiamo io, te e la Lei a ballare in piazza, così gliene parlo. Canzone del Destino? – Siamo al Film, non alla Radio- dice il grande – non ti piace la nostra musichetta di casa? <bisogna saper perdere, non sempre si può vincere…..?????> – Forse è meglio se vai all’aeroporto e te ne vai all’estero dopo Tarzan, Boswell. – Ok. Let’s go. Che lottatore che sei… è un onore averti al mio fianco al botteghino; sediamoci in prima fila e teniamo gli occhi spalancati sul maxi-schermo, ok? ci sarà Cita? Non so, poi gli altri dicano ciò vogliono tanto non è vero, che vengo a vedere Cita…..- Lo so caro, lo so! Bentornato – disse il giovane -…loving condition. Poi vediamo se riesce anche a farci ridere, la scimmionita!!!!! –Ci fosse almeno la colonna sonora di Avril Lavigne, non a caso mi chiamano Boswell! – Silenzio in Sala, dissero i posteri, cucendo le ninfe.

Umorismo a parte…giochino:

===

22 Orizzontale: Prima lettera dell’Alfabeto.

……………………..


Febbraio 2016.